Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte sopra Varese

Scrigno d’arte posto accanto al Santuario, è il più antico museo di Varese tuttora visitabile.

Alla straordinaria collezione storico-artistica di Santa Maria del Monte si uniscono la raccolta di dipinti di Giuseppe Baroffio Dall’Aglio e una sezione d’arte del Novecento, nata con l’ultimo complessivo restauro del Museo. L’articolazione interna si muove su tre piani, in un percorso variato e sorprendente: luminose sale dell’edificio novecentesco si alternano a piccole suggestive stanze, che corrono nascoste sotto al Santuario, con resti di affreschi quattrocenteschi.

La visita consente di scoprire la storia del Sacro Monte, con autentici capolavori dell’arte lombarda, dal Medioevo al Settecento (non solo dipinti, ma anche miniature, disegni, sculture, ceramiche, monete, tessuti e ricami) e contemporaneamente di volare lontano, sulla scia dei tanti dipinti fiamminghi e olandesi donati dal Baroffio, o verso alcuni protagonisti dell’arte europea del Novecento, come Henri Matisse e Georges Rouault.

Grazie alla sala di tema mariano, voluta da monsignor Pasquale Macchi con più di sessanta opere di noti artisti del XX secolo, è offerto uno sguardo particolare su autori che hanno lavorato anche al Sacro Monte quali Renato Guttuso, Floriano Bodini, Enrico Manfrini, Trento Longaretti. Il terrazzo privato del Museo, accessibile su prenotazione, regala una vista amplissima sul panorama, ma anche scorci unici sul borgo e un'insolita prospettiva sul Santuario e il suo campanile, sospesi tra cielo e terra.

Il Museo è animato da iniziative culturali e attività didattiche rivolte a diversi tipi di pubblico (adulti, scuole, famiglie, disabili, stranieri). Accanto alla visita alle collezioni permanenti, si offre un ricco calendario di visite d’approfondimento, itinerari tematici gratuiti, percorsi e laboratori per bambini.

Video


Appuntamenti collegati Nessun evento disponibile


News collegate Nessun articolo disponibile