Il paliotto leonardesco
Il paliotto leonardesco LABORATORIO DI RESTAURO APERTO
Una delle opere più importanti e rappresentative del Museo Baroffio e del Santuario è in restauro da novembre 2021.
Il Paliotto Leonardesco è stato disallestito dalla sua teca che lo conserva al Sacro Monte di Varese, sotto la direzione della dr.ssa Sonia Segimiro, per essere portato nel laboratorio di restauro della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Como, Lecco, Monza-Brianza, Pavia, Sondrio e Varese.

L'opera sarà sottoposta ad una pulizia iniziale che permetterà di individuare e definire le fasi successive del restauro conservativo e preservare così una l'opera quattrocentesca, datata intorno al 1490.

Il paliotto viene deifinito "leonardesco" in quanto nella parte dentrale riprende la celebre Vergine delle Rocce, nella versione oggi al Louvre, prima opera nota commissionata a Milano a Leonardo, terminata entro il 1486.
L'originale ricamo a rilievo con figure imbottite, in parte dipinte a tempera, rappresenta a sinistra S. Girolamo penitente, con l’inseparabile leone, e a destra S. Francesco che riceve le stigmate, al centro la Vergine con il Bambino e San Giovannino inginocchiato.
L'opera riveste una certa importanza in quanto tratta sicuramente dalla versione parigina della Vergine delle rocce: l'indizio principale è la mano dell’angelo con l’indice puntato verso S. Giovannino inginocchiato a ricevere la benedizione di Gesù; la mano, assente nella versione londinese, nel paliotto è posta entro l’aureola di Gesù Bambino.

L'opera potrebbe ritornare in Museo da restauro entro novembre 2022.

AGGIORNAMENTO GIUGNO 2022
Guarda qui la gallery
Nella prima fase di studio del paliotto è emerso che in passato è stato tagliato su entrambi i lati ed è visibile della bambagia che fuoriesce; il fondo originariamente era azzurro come si può notare nel lembo sollevato nella gallery; è stato adattato in altezza forse per esigenze di culto; si notano degli inserti in tessuti non originali applicati durante storici interventi di sistemazione.

In questa prima fase, si è proceduto alla valutazione dello stato dell’opera, alla ricerca storica volta ad individuare precedenti fasi di restauro o sistemazioni, allo studio dei materiali e tessuti impiegati, nonché al tipo di filati. Il tutto, per definire al meglio le fasi operative che entreranno nel vivo a breve.

 Visite serali presso la sede di S. Maria della Vittoria, Milano

Sarà possibile osservare il paliotto Leonardesco del Museo Baroffio e del Santuario del Sacro Monte di Varese in restauro presso il laboratorio di restauro per i beni storici artistici della Soprintendenza. Giochi di filati metallici, laminette, seta policroma, raso, taffetà, ricami si intrecciano per dare vita ad una rappresentazione sacra.

Prossime aperture:
22 giugno (18.00-21.00)
25 giugno (9.00-13.00)
29 giugno (18.00-21.00)
13 luglio (18.00-21.00)
Ingresso libero, contatti: sabap-co-lc.info@beniculturali.it


LEGGI ANCHE
Sant' Apollonia e il mal di denti
12 FEBBRAIO 2023 Sant' Apollonia e il mal di denti SPECIALE VISITA GUIDATA LEGGI TUTTO
Le acque invernali del Sacro Monte
19 FEBBRAIO 2023 Le acque invernali del Sacro Monte ULTIMA VISITA GRATUITA DI ALFA VARESE LEGGI TUTTO